Ho attraversato 21 stati e 4 continenti.
Ho assaggiato decine e decine di piatti. E scattato migliaia di fotografie.
Ho viaggiato molto. E amo la routine che precede la partenza, quanto il dolce sapore del ritorno.

Ho fotografato l’alba sullo skyline di Shanghai, il caos mattutino del traffico di Bangalore, folle in preghiera con il muezzin a Istanbul, ragazzi fare jogging a Londra, giocatori di beach volley a Malibù, artisti di strada sulla Rambla o davanti al Sacré Coeur, innamorati sulle barche a remi di Central Park e tramonti sul deserto del Marocco.

Ho mangiato steamed bread with meat a Wuxi, breadbowl chowder e shrimp sandwich a San Francisco, cheese steak a Philadelphia, stinco con patate a Monaco, döner kebab a Istanbul, pain au chocolat a Parigi, doppio cheeseburger a New York, polpo crudo a Bari, paella a Valencia, tapas a Madrid, pork bbq ribs sul Grand Canyon, fiorentina a Firenze, cous cous a Fes, tajine a Merzouga, fish&chips a Londra.

E dopo aver assaggiato, fotografato e viaggiato così tanto ho deciso di cucinare questi piatti deliziosi.

Ma i miei viaggi non sono di certo finiti!